Il web come vetrina professionale, grazie soprattutto a LinkedIn, è ormai una realtà assodata.
Ma sappiamo bene che avere un negozio nel vicolo di un quartiere sperduto non è come
averlo nella principale via dello shopping. E ancora: una panetteria posizionata tra i
capannoni di un’area industriale non avrà la stessa rendita di una che si trova al centro di una
zona residenziale. Le questioni sono due: visibilità e collegamento diretto al target
d’interesse. Punti che vengono messi spesso in discussione dalla modalità generalista degli
attuali social media. Il processo di specializzazione, d’altronde, arriva sempre in una fase
successiva, è un passo evolutivo dell’utilizzo delle tecnologie. La tv, per esempio, prima di
essere on demand e tematica, aveva pochi canali-contenitori, era un pot-pourri di
informazione, educazione e intrattenimento, destinato a un pubblico trasversale. Oggi
abbiamo i canali crime, science, all news, cartoons e via dicendo… Così i figli di Facebook,
Instagram, LinkedIn e Snapchat, solo per citarne alcuni, saranno più numerosi, settoriali e
destinati a bacini più ristretti di utenti.
InEquipe ha aperto la strada a questa avanguardia social-tecnologica, proponendo un
modello che ha le caratteristiche tipiche della fase evolutiva avanzata dei media:
specializzazione settoriale, personalizzazione, semplificazione d’utilizzo e ambiente
protetto, accessibile solo tramite iscrizione e validazione.
Non stiamo parlando di un social network, ma di un medical network. Di più. Non si tratta di
un prodotto preconfezionato, ma di una piattaforma personalizzabile secondo le esigenze
del cliente – il nostro è un modello b2b, che ci interfaccia direttamente con aziende sanitarie,
società scientifiche e gruppi legati al mondo della sanità -, che potrà chiedere una versione
personalizzata di InEquipe, secondo un progetto che soddisfi le esigenze degli utenti a cui
vorrà destinarlo. Abbiamo recentemente stipulato accordi con diverse realtà medicali, le quali
ci hanno commissionato la creazione di ambienti digitali ad hoc, per esempio con funzione di
education e di ricerca. Il futuro di InEquipe è ancora da scrivere: dateci il vostro foglio
bianco e noi lo riempiremo.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.