Social Medica va a scuola. E fa scuola. O meglio, università. Si è svolto lunedì 5 dicembre l’incontro con gli studenti della Facoltà di Economia presso la sede Universitaria Statale di Brescia. “E’ stata un’emozione – ha detto il CEO Luca Damianoentrare in contatto con menti giovani e brillanti”. I ragazzi hanno posto domande puntuali e pertinenti, dando prova delle competenze che stanno acquisendo in questi anni di studio.

Team, organizzazione, relazioni, gerarchie e competenze in una struttura orizzontale, leadership e imprenditorialità istituzionale i temi trattati durante le due ore dell’incontro. “Non è sufficiente avere una buona idea – ha sottolineato Damiano nel suo intervento -, bisogna intercettare bisogni non ancora soddisfatti e dare la risposta giusta”. Fondamentale lo spirito di squadra: “Non abbiate paura di delegare – ha detto il CEO Social Medica -, non potete fare tutto. Quando ho iniziato questa avventura avevo un’idea, ma non sapevo come concretizzarla. Senza i miei collaboratori, non sarei qui oggi”. E poi sapersi reinventare in corsa: “Non sempre l’idea di partenza è quella ottimale. Si prova, si sperimentano le reazioni del mercato, si osserva il contesto. Nella maggior parte dei casi si arriva a vendere un prodotto o offrire un servizio molto diverso da quello che si era immaginato all’inizio”.

Entusiasmo da parte dei ragazzi, che hanno voluto approfondire il concetto di struttura orizzontale dell’impresa e si sono dimostrati molto interessati alle tappe evolutive per trasformare un’idea in una start up e una start up in un’impresa di successo.

Chiara Daffini
Editor InEquipe

 

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.